• Home
  • News
  • AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI: VITTORIA IN SUPERCOPPA CONTRO LA GEMINI MESTRE

AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI: VITTORIA IN SUPERCOPPA CONTRO LA GEMINI MESTRE

Super Agribertocchi Orzinuovi! La truppa di coach Marco Calvani, attesa da una prova di maturità non delude.

Al termine di una gara fisica e ricca di emozioni, sconfigge un avversario quotato come la Gemini Mestre ed approda alle Final Four di Supercoppa in programma nel prossimo fine settimana a Forlì.

I primi minuti della disputa sono dettati dalla frenesia, con entrambe le formazioni che corrono il campo sospinte dalle fiammate di Procacci e Mazzucchelli, ma in tutte le occasioni le mani e lucidità, complice anche la tensione per una posta in palio importante, sono fredde.

E’ l’Agribertocchi, però, a dare la vera scossa all’incontro, grazie alle giocate di Da Campo, il quale prima manda a bersaglio un cesto di pregevole fattura, e poi serve Alessandrini per un gioco da tre punti.

Coach Cesare Ciocca decide di chiamare un timeout.

Al rientro sul parquet Mazzucchelli, bravo nello scippare la passa, interrompe il digiuno ospite, sebbene Alessandrini armi la mano dalla lunga distanza con una bomba (10-6 al 5’).

Alessandrini, letteralmente indemoniato, non solo continua ad incendiare il canestro ospite, ma risponde presente a rimbalzo e in difesa su Bortolin, che prova a tenere a galla i suoi.

La gara si accende e le squadre gettano in campo un maggior agonismo, seppure il punteggio rimanga basso ed equilibrato.

Caversazio, al termine di un’ottima azione corale, riporta Mestre a tre lunghezze di svantaggio (14-11 al 10’).

Il secondo quarto è inaugurato da un’azione di potenza di Agbamu, che, servito nel pitturato da Gasparin, spazza Di Meco e sigla un cesto comodo.

Orzinuovi si fa apprezzare anche per la mentalità.

Tutti gli effettivi orceani, oltre a difendere forte sul diretto concorrente, gettando sabbia negli ingranaggi della Gemini, si gettano nella lotta a rimbalzo.

Il sodalizio veneto prova a reagire affidandosi a Mazzucchelli, il quale innesca i compagni e scaglia da oltre l’arco (22-16 al 15’).

Alessandrini, proprio nel momento in cui i viaggianti stavano per creare nuove preoccupazioni ai biancoblu, decide di salire in cattedra firmando un parziale aperto personale di 8-0, che sospinge l’Agribertocchi sui dieci punti di vantaggio, vanificando un ulteriore timeout di coach Cesare Ciocca.

Mestre è lontana dall’ammainare bandiera bianca e in un amen, sfruttando al massimo due disattenzioni casalinghe, Conti e Caversazio ricuciono il gap di cinque lunghezze.

La Gemini cerca di intrappolare gli avversari con una zone presse a tutto campo, ma la razionalità di Procacci consente di superare anche questo accorgimento tattico e di andare alla pausa con un tesoretto di dieci punti (40-30 al 20’).

Nella terza frazione è Pellicano, dopo una serie di azioni a vuoto da ambo le parti, a sparigliare le carte tramite una rapida serpentina, a cui fa eco Da Campo con un giro dalla lunetta e Leonzio, artefice di un tiro da circo.

Caversazio e Di Meco, aiutati dalla duttilità di Rossi, suonano la carica, ma Da Campo e Planezio, abbinati ad una splendida difesa collettiva, dannò il primo vero strappo all’incontro a metà del quarto (52-36 al 25’).

Di Meco e Pellicano infilano sei punti consecutivi, rintuzzati, però, da due zingarate di Trapani.

Lo staff tecnico mestrino non ci sta e decide di sospendere il tempo.

Alla ripresa delle ostilità la musica non cambia.

L’Agribertocchi si dimostra squadra quadrata e, in un amen, tramite una bomba di Trapani ed un piazzato di Gasparin, illuminati da una circolazione di palla fluida e dalle letture in chiave offensiva di Procacci, cercano di dare il colpo di grazia a Mestre (63-46 al 30’).

L’ultima frazione di gioco vede, sin da subito, una Gemini arrembante con Conti, che penetra in area. Orzinuovi non si disunisce e, tramite il senso della posizione di Ponziani, a correggere al ferro, e alla mano calda di Da Campo, costruisce un gap di diciassette punti, che fa esplodere il Palabertocchi, piegando le velleità di rimonta veneziane, nonostante alcuni errori orceani in attacco e alle iniziative di Conti (70-53 al 35’).

Gli ultimi scampoli della disputa sono caratterizzati da tanta garra veneta, grazie all’energia di Caversazio e del solito Conti, bravi a punire Orzinuovi.

E’ solo un barlume, perché l’Agribertocchi gestisce bene il tesoretto e vola alle Final Four in programma nel prossimo fine settimana a Forlì.

AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI 75 - GEMINI BASKET MESTRE 59

AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI: Procacci 4, Gasparin 10, Da Campo 13, Planezio 3, Alessandrini 20, Leonzio 10, Trapani 7, Ponziani 6, Agbamu 2, Spinoni, Carnevale ne, Trebeschi ne. Allenatore: Marco Calvani.

GEMINI BASKET MESTRE: Pellicano 9, Mazzucchelli 10, Conti 15, Caversazio 11, Bortolin 2, Di Meco 12, Sequani, Musco ne, Zinato ne. Allenatore: Cesare Ciocca.

PARZIALI (14-11;26-19;23-16;12-13).

ARBITRI: Berlangieri di Trezzano Sul Naviglio (MI) e Spinelli di Cantù (CO).

Privacy Policies

via Carabello 26 – 25034 Orzinuovi Campo di gioco: Palazzetto dello sport
Via Lonato - ORZINUOVI (BS) Codice Fiscale - 01764420178
Partita Iva - 00653010983