• Home
  • News
  • AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI: SCONFITTA NELLA TRASFERTA DI CAPO D’ORLANDO

AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI: SCONFITTA NELLA TRASFERTA DI CAPO D’ORLANDO

Trasferta amara per l’Agribertocchi Orzinuovi. La truppa di coach Fabio Corbani esce sconfitta dal “PalaFantozzi” di Capo d’Orlando. Sugli scudi per gli orceani Anthony Miles (19 punti).

Capo d’Orlando inizia subito con le marce alte approcciando al meglio la gara.

La truppa di coach Marco Sodini, infatti, costruisce un parziale di 8-0 trascinata da Floyd e correndo in contropiede, sfruttando al massimo le disattenzioni offensive di Orzinuovi, che perde numerosi palloni in zona d’attacco.

L’Agribertocchi accusa il colpo, ma dopo il timeout richiesto da coach Fabio Corbani, prova a scuotersi affidandosi alle iniziative di capitan Miles e Zilli, sotto le plance (20-9 al 5’).

Spanghero decide di salire in cattedra e, al termine di una convulsa azione di gioco, estrae un coniglio dal cilindro concretizzando una tripla con fallo. Lo staff tecnico orceano getta nella mischia Galmarini e Mastellari, nella speranza di dare nuova linfa alla manovra. Tuttavia l’Orlandina non cede di un millimetro e prosegue a macinare il tabellino scrivendo un gap di 16 punti (32-16 al 10’).

Il secondo quarto è aperto da una palla smarrita Mastellari nel tentativo di innescare Miles, ma Floyd e Johnson non perdonano nulla e, in un amen, e Capo d’Orlando vola sulle 20 lunghezze di vantaggio. Coach Fabio Corbani non può far altro che richiedere un minuto di sospensione, nella speranza di invertire la caduta libera orceana

Una reazione tarda ad arrivare e, in termini di produttività offensiva (47-16 al 15’). Tocca a Negri, a seguito di un digiuno di oltre 6 minuti, sbloccare la situazione mediante una copia di liberi, a cui fanno eco altri due canestri ad opera di Zilli e dello stesso Negri.

E’ solo un fuoco di paglia, in quanto l’Orlandina riprende da dove aveva lasciato e mettendo a ferro e fuoco il cesto avversario e chiudendo avanti di 34 punti (56-22 al 20’).

Il terzo quarto segue il canovaccio dell’intero primo tempo, con l’Agribertocchi che prova a rimettersi in carreggiata, mentre i padroni di casa gestiscono un ampio vantaggio senza troppi patemi, sebbene Spanghero e Hollis cerchino di cambiare ritmo con punti facili (66-36 al 25’).

Coach Marco Sodini, invece, non vuole lasciare nulla di intentato e sospende il tempo non appena Orzinuovi alzi il volume del motore. Il sodalizio paladino abbassa l’intensità e allora Miles e soci provino a rientrare, anche grazie ai punti di Hollis (73-48 al 30’).

L’ultima frazione lascia il tempo che trova, considerando il tesoretto costruito dai siciliani nei primi due quarti e condito subito da due triple di Taflaj, nonostante Zilli metta a referto alcuni punti che permettono all’Agribertocchi di scollinare i 50 punti.

Rupil si fa notare con tre punti, ma ormai è troppo tardi per cullare sogni di rimonta. Capo d’Orlando spegne ogni velleità di rimonta orceane attraverso i cesti di Johnson e Diouf e aggancia Orzinuovi in graduatoria a quota 20 punti.

ORLANDINA BASKET 90 - AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI 65

ORLANDINA BASKET: Gay 11, Floyd 26, Taflaj 10, Johnson 20, Moretti 10, Diouf 9, Conti 4, Del Debbio, Triassi, Ravì, Lo Iacono, Laganà ne. Allenatore: Marco Sodini.

AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI: Spanghero 10, Miles 19, Negri 2, Hollis 12, Zilli 12, Mastellari 3, Rupil 3, Galmarini 2, Tilliander 2, Fokou, Guerra. Allenatore: Fabio Corbani.

ARBITRI: Ursi, De Biase, Almerigogna.

PARZIALI (32-16;24-6;17-26;17-17).

via Carabello 26 – 25034 Orzinuovi Campo di gioco: Palazzetto dello sport
Via Lonato - ORZINUOVI (BS) Codice Fiscale - 01764420178
Partita Iva - 00653010983

Made by Michele Turotti