AGRIBERTOCCHI: SCONFITTA NELLA TRASFERTA DI CASERTA

  • Alessio Sigalini

L’AgriBertocchi Orzinuovi sfiora l’impresa. Il sodalizio del Presidente Francesco Zanotti, infatti, dopo aver dominato per larghi tratti l’andamento della gara, pur orfana di Siberna e con Bossi non al meglio, si spegne sul più bello.

Cruciale, nell’economia della disputa, l’ultimo quarto, dove la truppa di Coach Corbani, espulso nel secondo quarto per doppio fallo tecnico, soffre il rientro di Caserta che porta il discorso all’overtime. Parrillo e compagni, nel tempo supplementare, partono molto decisi, ma Allen e l’ex Bianchi portano lo Sporting Club alla vittoria.

Pronti, partenza e Bianchi, in seguito ad un tentativo fallito da parte di Miles, spariglia le carte mediante una tripla frontale, non di certo la specialità della casa. Bossi, dopo un’entrata in terzo tempo nel traffico, subisce un fallo e concretizza al meglio il viaggio in lunetta.

L’AgriBertocchi, nonostante una forte pressione propugnata dalla difesa casertana, mostra una fluida circolazione di palla, costringendo Allen, piuttosto opaco in fase di costruzione, e compagni a commettere diversi falli. Bossi, attraverso un jumper, consente ad Orzinuovi di effettuare il sorpasso, sebbene Carenza perda una sfera sanguinosa lanciando in contropiede Allen, che scrive a referto due punti facili, prima che Miles trovi l’occasione per sbloccare il proprio tabellino (5-8 al 5’).

La JuveCaserta reagisce subito firmando un parziale aperto di 4-0 grazie a Cusin, abile nell’eludere la marcatura di Mekowulu con l’uso del piede perno, ed Allen, perso dalla difesa orceana durante un rimessa da fondo campo. L’ingresso sul parquet di Galmarini e Parrillo coincide con un aumento dell’intensità difensiva di Orzinuovi, che, però, dimostra qualche incomprensione in zona d’attacco, affidandosi alle iniziative di Mekowulu, il quale, innescato da un ottimo assist di Parrillo, inchioda una bimane di potenza che obbliga coach Nando Gentile a sospendere il tempo (11-14).

Paci, lungo dotato di grande fisicità, mette Galmarini nelle condizioni di spendere un fallo, ma il giocatore campano non sfrutta l’opportunità dalla linea della carità. Miles e Negri continuano a premere sopra il pedale dell’acceleratore e così l’AgriBertocchi conclude il primo quarto in vantaggio (14-18 al 10’).

La seconda frazione di gioco comincia con una magistrale difesa di Parrillo condita e premiata da un terzo tempo di Miles. Tuttavia lo Sporting Club sigla, ad opera di Carlson ed Allen, un break di 5-0 che vale il -1 (19-20), Parrillo ripaga Caserta con la stessa moneta centrando il bersaglio grosso da oltre l’arco e arginando in tal modo l’emorragia dell’AgriBertocchi.

Negri prova a gettare le basi per una prima fuga bresciana, eppure Hassan, mediante una bomba dall’angolo, accorcia lo strappo sino al -7 (22-29 al 15’). Orzinuovi non si scompone seguitando a macinare gioco, così come Caserta, guidata offensivamente da Paci, in grado di creare numerosi grattacapi a Mekowulu, troppo sulle gambe, portandolo a scuola. Bossi, non al meglio, toglie le castagne dal fuoco attraverso una tripla, anche per merito di Mekowulu che, una volta chiuso in post basso, riapre il gioco per il playmaker triestino.

Galmarini commette un semplice fallo di gioco ai danni di Carlson. Coach Fabio Corbani non è d’accordo con il fischio e la terna arbitrale, a causa delle proteste reiterate, comminano un fallo tecnico con conseguente espulsione, lasciando la guida tecnica al vice Andrea Vicenzutto.

La Juve ne approfitta e, aggrappandosi a Carlson, autore di 5 punti in un amen, riacciuffa Orzinuovi (33-34), che viene sospinta ulteriormente da due tiri liberi da Carenza a pochi secondi dalla pausa lunga (33-36 al 20’).

Il terzo periodo è inaugurato da un libero messo a segno da Mekowulu, protagonista anche a rimbalzo difensivo, a cui fa eco Carenza, bravo e chirurgico nel compiere un perfetto palleggio, arresto e tiro, e fondamentale a contenere Paci sotto le plance.

La formazione casertana non riesce ad incidere in zona d’attacco e subisce la manovra collettiva di Orzinuovi, capace di scrivere un parziale di 7-0 che vale il massimo vantaggio dell’incontro (33-43), subito ritoccato da Carenza, artefice di una tripla pesantissima che rende vano il precedente timeout richiesto da coach Nando Gentile, mentre Hassan ridà ossigeno ai suoi con una coppia di tiri liberi (37-48 al 25’).

L’AgriBertocchi sa gestire in maniera razionale i possessi offensivi, con Negri a caricare di falli il manipolo avversario, specialmente Paci, pedina cruciale nello scacchiere nero bianco. Hassan cerca di scuotere i propri compagni realizzando 5 punti consecutivi, ma capitan Parrillo, grazie ad una tripla dall’angolo di pregevole fattura e Miles, con un altro viaggio prezioso dalla lunetta, ripristinano un gap di 13 lunghezze (46-59).

Galmarini commette il quinto fallo personale, a causa di un presunto contatto a rimbalzo difensivo contro Cusin, e viene rilevato da Varaschin. Miles, a pochi secondi dalla terza sirena, prova a lanciare una preghiera da tre punti che non viene accolta (50-61 al 30’).

L’ultimo quarto è aperto da una schiacciata di Cusin, illuminato da uno splendido assist di Bianchi. Caserta, pare entrare in campo con un piglio diverso e, trascinata da 6 punti consecutivi di Allen, glassa un parziale di 8-1 (58-62) che costringe coach Andrea Vicenzutto a richiedere un minuto di sospensione.

Il rientro sul parquet è tutt’altro che semplice, in quanto la truppa di Nando Gentile, in un breve lasso di tempo, ricuce lo strappo sino al -2, ma Mekowulu ridà nuova energia ad Orzinuovi, il centro nigeriano, infatti, prova a fare saltare i bulloni della struttura con una bimane (62-64 al 35’).

E’ nel momento maggiormente cruciale della gara che Allen, fino ad allora piuttosto sottotono, e Carlson decidono di caricarsi sulle spalle l’intera squadra effettuando un controsorpasso che pare decisivo. Tuttavia Parrillo consente all’AgriBertocchi di rimettere la testa avanti. La JuveCaserta non ci sta e Carlson estrae un coniglio dal cilindro che potrebbe consegnare la vittoria ai campani. Miles è lontano dall’ammainare bandiera bianca ed impatta allo scadere in terzo tempo (72-72 al 40’) ed è overtime. Nel tempo supplementare, intenzionata a porre una seria ipoteca sull’esito dell’incontro, l’AgriBertocchi, sospinta da Carenza, tenta un nuovo affondo (72-77), mentre Bianchi e Carlson ripristinano ulteriormente l’equilibrio.

Ecco allora che Miles e Negri vogliono dare la spallata decisiva. Il loro apporto non è sufficiente, perché Allen e Bianchi, glaciale dalla lunetta, mettono la freccia in direzione Caserta. Mekowulu, autore di una solida prestazione, avrebbe l’occasione per rimettere tutto ancora in discussione, ma non riesce a concludere al meglio. Caserta vince e si aggiudica due punti pesantissimi in chiave salvezza (85-83 dopo un tempo supplementare).

Queste le parole di coach Fabio Corbani in conferenza stampa: “Ho chiesto una spiegazione al commissario per un diverbio che c'è stato tra arbitro e giocatore, dopodiché è arrivato un fallo tecnico che mi sembrava eccessivo e la conseguente espulsione. Credo che avevamo indirizzato la partita nel modo corretto, cercando di limitare Seth Allen che credo sia in un periodo di forma più che eccellente. Gli abbiamo fatto fare cose che non gradisce e non vorrebbe fare. Abbiamo cercato di muovere la palla, cosa che ci è riuscita abbastanza bene costruendo gioco interno come nostra consuetudine. Abbiamo fatto una partita più che equilibrata, e poi sul ritorno di Caserta sono gli episodi che lo costruiscono. Carlson ha segnato una tripla al 40' con una tabellata, per esempio. Abbiamo sempre avuto l'occasione per chiuderla, poi è stata brava Caserta a sfruttare i nostri errori per vincerla, compresa la mischia finale dove i ragazzi mi hanno detto di aver sentito un fischio, ma evidentemente erano quelli del palazzo”.

SPORTING CLUB JUVECASERTA 85

AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI 83

SPORTING CLUB JUVECASERTA: Mastroianni, Allen 30, Iavazzi ne, Bianchi 10, Valentini, Paci 7, Carlson 18, Hassan 10, Del Vaglio ne, Giuri ne, Cusin 10, Turel. Allenatore: Gentile.

AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI: Bossi 10, Siberna ne, Miles 22, Parrillo 6, Varaschin, Guerra ne, Galmarini 1, Jovanovic ne, Negri 15, Carenza 12, Mekowulu 17. Allenatore: Corbani.

PARZIALI (14-18;19-18;17-25;22-11;13-11).

ARBITRI: Ursi, Masi e Valleriani.

via Carabello 26 – 25034 Orzinuovi Campo di gioco: Palazzetto dello sport
Via Lonato - ORZINUOVI (BS) Codice Fiscale - 01764420178
Partita Iva - 00653010983

Made by Michele Turotti