• Home
  • News
  • AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI: SCONFITTA NELL'ULTIMO TURNO DI SUPERCOPPA CONTRO UDINE

AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI: SCONFITTA NELL'ULTIMO TURNO DI SUPERCOPPA CONTRO UDINE

L'Agribertocchi Orzinuovi, priva a lungo di Damian Hollis, nell'ultimo turno di Supercoppa "Centenario", si inchina all'APU Udine. Cruciale, nel computo finale della gara, il secondo quarto, vinto dai padroni di casa con un parziale di 31-13. Sugli scudi per gli orceani Marco Spanghero (16 punti), Anthony Miles (15 Punti) e Martino Mastellari (13 punti).

La partita corre subito sopra i binari dell'alta tensione, Nobile, da oltre l'arco, e Antonutti, in penetrazione, mettono in chiaro le cose, ma Miles e Hollis spingono l'Agribertocchi sul +4 (5-9), obbligando coach Boniciolli a chiamare un timeout.

Al rientro sul parquet Orzinuovi mantiene sempre alto il volume della propria inensità difensiva in tutto il campo, gestendo così la lotta a rimbalzo difensivo.

Antonutti, innescato da Johnson, interrompe il digiuno realizzativo casalingo, sebbene Spanghero, durante l'azione successiva, ripaghi Udine con una bomba frontale e poi con un gioco in pick and roll chiuso da Zilli (8-16 al 5').

Amato, dopo alcuni giri a vuoto dell'attacco friulano, scrive a referto 3 punti riportando il gap sotto la doppia cifra, e dando nuova linfa alla manovra dell'APU che ha in Giuri il fulcro principale. L'Agribertocchi vive, però, una fase di empasse, Martini cerca di dare una scossa attraverso un jumper dal gomito, nonostante Mobio e Amato, entrambi abili in smarcatura, accorciano fino al -2. Il pareggio è solo una questione di tempo, perchè Amato, prezioso in cabina di regia, serve un cioccolatino a Foulland, sino ad allora poco coninvolto, che conclude al ferro (20- 20 al 10').

Foulland e Amato riprendono da dove avevano lasciato, Miles, invece, non è d'accordo e trova con la solita continuità il fondo del secchiello, mentre Spanghero mette la museruola al playmker avversario. Tuttavia Johnson, tra i giocatori friulani più talentuosi, inserisce il turbo e, con un paio di fiammate personali, trascina Udine sul +6, costringendo coach Corbani a sospendere il tempo.

I bianconeri, grazie alla profondità delle rotazioni, sembra ripescare la tramontana soprattutto in zona d'attacco, quando corrono il campo in maniera eccellente (33-27 al 15'). Orzinuovi sceglie di schierarsi con una difesa a zona 2-3, Mobio ne approfitta e decide di salire in cattedra realizzando tre triple consecutive che, in aggiunta alle iniziative personali di Nobile, perfetto in uscita dalla panchina, tracciano un solco importante tra le due formazioni, mettendo a dura prova la tenuta mentale di un'Agribertocchi spentasi tutta d'un tratto (51-33 al 20').

La ripresa vede Spanghero suonare la carica insieme a Zilli, ma è un fuoco di paglia, in quanto Italiano e Amato soffocano da subito le velleità di rimonta orceane. Il sodalizio friulano continua a percuotere la difesa a zona di Orzinuovi pazientemente trovando sempre i giusti spiragli offensivi (63-43 al 25').

Martini e Zilli, dal canto loro, rimangono applicati sul pezzo muovendo il tabellino personale e della squadra. Galmarini, a seguito di un'ottima difesa corale, parte in contropiede e sigla due punti (63-49).

Coach Boniciolli blocca il gioco e dà una scossa ai suoi ragazzi, che hanno mosso male la palla in attacco. Foulland, innescato da Giuri interrompe il digiuno, mentre Martini e Mastellari rispondono colpo su colpo, prima che Giuri sulla sirena firmi il +15 bianconero (74-59 al 30').

Nobile apre le danze dell'ultima frazione attraverso una bomba, sfruttando un secondo tiro concessogli dalla difesa dell'Agribertocchi.

Foulland prosegue nel fare sentire la propria fisicità sotto le plance creando numerosi grattacapi a Spanghero e compagni. Orzinuovi, tramite le iniziative di Mastellari e Zilli, uscito poi dalla gara per una botta al volto, rientra a -11, ma Antonutti e Foulland rispediscono l'Agribertocchi lontano (84-68 al 35').

Gli ultimi minuti della gara sono senza grandi emozioni con Orzinuovi che gioca la sua pallacanestro fino in fondo e, al contempo, l'APU mette in ghiacciaia il risultato.

APU OLD WILD WEST UDINE 95 - AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI 81

APU UDINE: Johnson 7, Deangeli 7, Amato 12, Antonutti 11, Maganza 7, Mobio 15, Agbara, Foulland 16, Giuri 3, Nobile 13, Italiano 4, Azzano. Allenatore: Matteo Boniciolli.

AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI: Rupil ne, Miles 15, Mastellari 13, Cassar 3, Guerra, Galmarini 2, Martini 12, Zilli 12, Tilliander 3, Spanghero 16, Hollis 5. Allenatore: Fabio Corbani.

PARZIALI (20-20;31-13;23-26;21-22).

ARBITRI: Bartoli, Wassermann e Spessot.

via Carabello 26 – 25034 Orzinuovi Campo di gioco: Palazzetto dello sport
Via Lonato - ORZINUOVI (BS) Codice Fiscale - 01764420178
Partita Iva - 00653010983

Made by Michele Turotti