AGRIBERTOCCHI: VITTORIA CASALINGA CONTRO PIACENZA

  • Alessio Sigalini

Vittoria casalinga per l’AgriBertocchi Orzinuovi. La formazione di coach Fabio Corbani, orfana di Negri, gravato di un fastidio al braccio destro, ottiene l’intera posta in palio tra le mura amiche sconfiggendo l’Assigeco Piacenza al termine di una gara intensa e ricca di emozioni.

Orzinuovi riapre, in tal modo, il discorso salvezza agganciando al penultimo posto San Severo, sconfitta a Verona.

Pronti, partenza e Mekowulu, dopo aver accalappiato il primo rimbalzo di giornata, infrange l’equilibrio con un tocco sottomisura, a cui Miles fa eco scrivendo a referto due triple consecutive e mostrando le sue eccelse doti da realizzatore.

Gasparin e Molinaro, capaci di creare diversi grattacapi alla retroguardia orceana, scuotono Piacenza consentendole di rimanere in linea di galleggiamento (11-8 al 5’).

Tuttavia la terna arbitrale, a seguito di alcune proteste emiliane, sceglie di un comminare un fallo tecnico alla panchina ospite e così Miles e Mekowulu, glaciali dalla linea della carità, ne approfittano firmando un parziale aperto di 10-0 che vale il massimo vantaggio per l’AgriBertocchi (18-8).

Coach Ceccarelli decide, quindi, di rompere gli indugi chiamando un timeout, nella speranza di riaccendere il potenziale offensivo della propria truppa. Il rientro sul parquet vede l’Assigeco siglare 4 punti rapidi per mano di un Hall fino ad allora piuttosto in ombra in grado di fare la voce grossa ai danni di un Galmarini stoico ed applicato in fase difensiva (22-17 al 10’).

Il secondo periodo si apre con un furto clamoroso di Bossi il quale, dopo aver sottratto la sfera a Ferguson, lancia un rapido contropiede che viene magistralmente finalizzato in jumper da capitan Parrillo. Hall, da autentico leader, prova a suonare la carica, ma Galmarini e Bossi rispediscono le iniziative al mittente. Sono solo avvisaglie. La formazione del Patron Curioni, infatti, esprimendo una fluida circolazione di palla in zona d’attacco alza le rispettive percentuali nel tiro da tre punti ricucendo sino al -4 (34-30 al 15’).

La disputa diviene, in tal modo, contrassegnata da un ritmo elevato con ambedue le fazioni che non si risparmiano sotto ogni punto di vista correndo coralmente il campo. Piacenza, come già le è capitato nel corso della stagione, è squadra tosta e dura a soccombere. Molinaro e Piccoli, letale da oltre l’arco se messo correttamente in ritmo, risalgono nuovamente la china.

L’AgriBertocchi non si scompone rimanendo concentrata sul pezzo con Galmarini e Carenza, dotati di un buonissimo senso della posizione, a fare le celeberrima “legna” sotto le plance contenendo Molinaro e Santiangeli, mentre Miles, opaco nel secondo tempino, congela il risultato prima della sirena che manda Orzinuovi negli spogliatoi ancora con la testa sopra (41-38 al 20’).

Il terzo quarto è inaugurato da una tripla di Molinaro che ripristina immediatamente l’equilibrio. L’esterno dell’Assigeco è in piena giornata di grazia e scava un piccolo solco in favore degli emiliani, rintuzzato da un’entrata acrobatica di Miles e da un terzo tempo nel traffico di un Bossi energico (50-49 al 25’), sebbene Hall e Ferguson siano costanti spauracchi, specialmente nel pitturato, per Parrillo e compagni.

E’ proprio Ferguson, in seguito ad un comodo floater fallito da Carenza, a mettere la freccia segnando il controsorpasso piacentino smorzato, però, da un gancio plastico di Mekowulu che sovrasta Molinaro (57-56 al 30’). L’inizio dell’ultima frazione di gioco coincide con un parziale rossoblu di 0-5 (57-61) che mette a seria prova la tenuta mentale dell’AgriBertocchi.

La reazione orceana è affidata binomio straniero composto da Miles e Mekowulu che riportano il manipolo di coach Corbani avanti e legittimando, così, anche la indiscutibile attitudine in fase difensiva gettata sul parquet oggi da tutti gli effettivi (56-54 al 35’).

Gli ultimi scampoli della gara sono una lotta senza esclusione di colpi, Mekowulu concretizza un nuovo vantaggio per i colori biancoazzurri, grazie ad una bimane di potenza che risulterà decisiva nell’economia della partita. Ferguson, a pochi secondi dalla fine avrebbe l’occasione anche per vincerla, ma il suo tiro piazzato è corto, Parrillo cattura il rimbalzo e Orzinuovi, dopo un giro ai tiri liberi, può festeggiare.

Queste le parole di coach Fabio Corbani in conferenza stampa: “I ragazzi hanno solo ed esclusivamente pensato a vincere. In questa settimana abbiamo raccolto 4 punti e siamo andati ad un niente da fare bottino pieno.  Abbiamo preso 47 rimbalzi quindi sono contento e possiamo competere al meglio per vincere le partite.  Alla squadra piace giocare con alti punteggi. Abbiamo fermato la palla e dobbiamo migliorare un po’ in più in questo. Giocare contro la coppia Ferguson e Mike Hall è molto difficile. L’obiettivo era fargli sporcare le percentuali, facendolo tirare da zone di campo che preferisce meno. Cercavamo di abbassargli le percentuali e ci siamo riusciti”.

AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI 73

ASSIGECO PIACENZA 69

AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI: Bossi 12, Siberna 2, Miles 26, Parrillo 6, Varaschin, Guerra 2, Galmarini 4, Jovanovic ne, Negri ne, Carenza 2, Mekowulu 19. Allenatore: Corbani.

ASSIGECO PIACENZA: Ferraro, Ferguson 26, Faragalli ne, Molinaro 9, Rota, Gasparin 7, Piccoli 9, Ihedioha, Cremaschi ne, Santiangeli 7, Hall 11. Allenatore: Ceccarelli.

PARZIALI (22-17;19-21;16-18;16-13).

ARBITRI: Gonella, Radaelli e Morassutti.

via Carabello 26 – 25034 Orzinuovi Campo di gioco: Palazzetto dello sport
Via Lonato - ORZINUOVI (BS) Codice Fiscale - 01764420178
Partita Iva - 00653010983

Made by Michele Turotti